Consulenza - Sviluppo - Marketing - Formazione

Giacomo Rutili

Tieni qualche istante il mouse sopra al mio nome per aggiungermi su Google+ o seguimi sugli altri social
Giacomo Rutili

Pubblicità negli ebook, non è fantascienza ma è il nostro passato

2 dicembre 2010, Scritto da , category eReader, marketing, Pubblicità
Isaac Asimov: Crollo della galassia centrale (Cover libro Urania)

Isaac Asimov: Crollo della galassia centrale (Cover libro Urania)

Non molto tempo fa ho parlato di eBook, eReader ed ho ipotizzato, dopo aver valutato diversi aspetti, pro e contro, un futuro possibile per ciò che concerne i cambiamenti che la diffusione sempre maggiore porterà nelle nostre abitudini.

Nell’immaginare un possibile scenario futuro ho esposto il mio punto di vista su ciò che riguarda i rischi che possono derivare dalla vasta diffusione di questi supporti, dalla loro facilità di condivisione e trasporto. Molto “umilmente” ho suggerito alcune strategie che le lbrerie, gli editori, i librai, dovranno seguire affinché non si disperdano i ricavi provenienti dalla vendita dei libri. In conclusione ho provato a suggerire nuovi modelli di business che non prendano spunto dai precedenti fallimentari adottati per la diffusione di film e musica dopo l’avvento del peer to peer (o, più brevemente, P2P).

Cos’è successo nel frattempo che mi ha portato a tornare di nuovo sull’argomento? Beh, è successo che, da appassionato di libri di fantascienza quale sono, in assenza di nuovi libri da leggere ho preso dalla libreria di mio padre un vecchissimo Urania e mi sono addentrato nella lettura di quelle pagine ormai ingiallite e sciupate.

Bene, il libro, come immaginavo, è stato fantastico ma la cosa che più mi ha stupito e che non mi aspettavo di trovare, mostri a parte, è stata … la pubblicità!

Come potete vedere da alcune pagine interne  che ho scannerizzato, già negli anni 60, all’interno di libri economici e tascabili, inserivano pubblicità a metà pagina o addirittura a piena pagina. E non lo facevano ad inizio o fine libro, in copertina o tra un capitolo e l’altro, lo facevano all’interno dei capitoli, proprio in mezzo alle pagine!

Una caratteristica che salta all’occhio di quelle pubblicazioni, otlre alla pubblicità, è stata la divisione della pagina in due colonne. Questa abitudine, per fortuna, è andata persa ma quella delle pubblicità, imho, potrebbe tornare a breve per rendere più economici (se non gratuiti) gli ebook. In pratica, sarebbe un po’ come avviene oggi con l’advertising nelle apps di Android ed iPhone o all’interno dei video di Youtube.

Questa cosa, naturalmente, potrà infastidire i puristi o coloro che sono disposti a pagare il giusto per accedere a contenuti senza pubblicità (come, una volta, era mamma RAI e la pay tv) ma di sicuro offrirà scenari interessanti per i marketer e tutti gli investitori a caccia di metodi pubblicitari che siano sempre più remunerativi  ed efficaci (visto anche che il conversion rate dei banner e dell’advertising tradizionale sta spostando i valori del ROI vicini allo zero).

Pagina interna libro Urania con pubblicità

Pagina interna libro Urania con pubblicità

Pagina interna libro Urania con pubblicità grande

Pagina interna libro Urania con pubblicità grande