Consulenza - Sviluppo - Marketing - Formazione

Giacomo Rutili

Tieni qualche istante il mouse sopra al mio nome per aggiungermi su Google+ o seguimi sugli altri social
Giacomo Rutili

Google Instant è con noi. Risultati in contemporanea

9 settembre 2010, Scritto da , category Google, Search, SEO, Serp

Google instant

Il 28 agosto ho parlato di Google ricerca in temporeale come un nuova possibilità per ottenere risposte fresche, appena uscite, in tempo reale, attinenti alle keywords desiderate.

Ieri è stato presentato in pompa magna (con tanto di suspance creata ad hoc nei giorni precedenti tramite i doodle) la nuova opzione che consentirà di ottenere i risultati delle ricerche contemporaneamente, o forse sarebbe meglio dire parallelamente, alla ricerca. Badate bene, contemporaneamente non vuol dire in tempo reale.

In pratica, mentre digitiamo, Google, tramite tecniche di programmazione asincrone (Ajax), ci presenterà le prime posizioni delle ricerche attinenti alle keyword desiderate. Il tutto nell’ottica di farci risparmiare tempo e con l’ambizioso obiettivo di suggerire, o addirittura predire, le risposte alla domanda che stavamo per porre.

Stando a quanto scritto nel blog di Google i tempi recuperati da questa nuova tecnica consentiranno di risparmiare molti secondi della nostra (preziosa) vita. Un tentativo di quantificazione di questo tempo ci viene suggerito dalla stessa BigG:

Secondo le nostre stime Instant farà risparmiare dai 2 ai 5 secondi per ogni ricerca media effettuata. Se la vogliamo guardare su base mondiale e considerando che ogni giorno vengono effettuate su Google oltre un miliardo di ricerche, se tutti i nostri utenti utilizzassero Instant, il tempo risparmiato su scala globale sarebbe di:
3.5 miliardi di secondi ogni giorno, pari a
58.3 milioni di minuti ogni giorno
350 milioni di ore ogni giorno,
11 ore ogni secondo
111 anni in tempo umano risparmiati ogni giorno

A leggere tutto ciò mi verrebbe da esclamare “mej coj..oni!” però, se devo dire la mia, al contrario di quanto scrivono:

Google Instant è un’esperienza del tutto nuova di utilizzo del nostro motore, per noi la possibilità di darvi accesso a più risultati, in maniera ancora più veloce e intuitiva.

a me questa cosa non è piaciuta molto e vi spiego perché:

  • dal punto di vista della user experience la trovo, almeno per adesso (poi ci si abituerà, immagino, come ci si abitua a tutto), molto fastidiosa. Personalmente mi ha spiazzato quando l’ho testata su google.com/realtime. La prima impressione che mi ha dato è stata di disordine, caos, instabilità. Insomma, mi sono sentito sopra una nave con il mare a forza 8 (ammesso che esista! 😉
  • dal punto di vista del SEO (ottimizzazione per i motori di ricerca) … beh, ci sarà da ridere in quanto, adesso, la seconda pagina di risultati sarà un risultato ancora meno attraente, inutile e malvisto dai clienti a tutto discapito dei vari SEO Specialist
  • dal punto del SEM (marketing sui motori di ricerca) dell’advertising (tramite adWord, ovviamente) ci sarà da inventare nuovi stratagemmi per finire in più query possibile
  • dal punto di vista del tempo risparmiato, personalmente la cosa non (credo) cambierà poi molto. Sono anni, infatti, che adopero la casella di ricerca integrata nel browser o la superbar (cioè le nuove barre degli indirizzi che, di fatto, si comportano da search) e questo mi basta per poter avere il risultato diretto della mia ricerca senza dover passare prima da google.it/.com.
    Il fatto che adesso mi vengano presentati nelle serp anche i risultati intermedi mentre cerco, non mi da alcun particolare aiuto visto che vorrò, probabilmente, come risultato finale quello che soddisfa tutta la mia query estesa e non la query parziale (bastata, cioè, su un sottoinsieme ristretto delle keywords immesse)

Ovviamente questo è il mio (provvisorio?) punto di vista. Qual’è la vostra opinione a riguardo?