Consulenza - Sviluppo - Marketing - Formazione

Giacomo Rutili

Tieni qualche istante il mouse sopra al mio nome per aggiungermi su Google+ o seguimi sugli altri social
Giacomo Rutili

il presente passato di kindle e degli eReader

1 ottobre 2010, Scritto da , category eReader, Gadget, Tecnologia
eBook eReader

eReader

Qualche giorno fa ho riflettuto un po’ sugli eBook e gli eReader e sui libri. Oggi, dopo aver analizzato una panoramica sugli attuali eReader (Kindle in primis) che sono in circolazione, contestualizzando il prodotto all’attuale presente tecnologico ed agli sviluppi futuri che, secondo rumors, ci accompagneranno nei prossimi anni, mi sembra di vedere un presente già passato.

Provo a spiegare meglio le mie considerazioni.Guardando gli attuali eReader basati su eInk, mi accorgo di vedere un prodotto che, seppur tecnologicamente avanzato ed innovativo è “solo” il capostipite di una serie di strumenti -profondamente più evoluti- che, da qui a dieci anni, ci accompagneranno quotidianamente rivoluzionando il nostro modo di accedere alle informazioni.

Video giochi tascabili Gig Tiger

Video giochi tascabili Gig Tiger

Mi sembra di tornare a vedere i video games che mi feci regalare ai tempi della mia prima comunione (sì, lo so, ero già uno smanettone a quei tempi).
Chi ha vissuto la propria adolescenza nei (favolosi) anni 80 non potrà non ricordare i vari video giochi tascabili della Gig (i Gig Tiger, per la precisione), quali: Double Dragon, Golden Axe, Terminator, Shinobi (!) etc.

Bene, quelli, sebbene in quel periodo fossero quanto di più avanzato in campo informatico relativamente al settore video ludico, adesso non sono altro che preistoria, talmente poco bisognosa di risorse e potenza di calcolo da poter girare persino sui cellulari di qualche anno fa (per non parlare degli smartphone attuali).

Ecco, Kindle (et simila), se rapportato all’iPad, sembra “vecchio” (concedetemi il paragone tra i due gadget ed il termine un po’ offensivo) ed il futuro, visto con gli occhi di oggi, non può che far presagire all’unione ed evoluzione di questi due (o tre, se contiamo anche gli smartphone o quattro se contiamo anche le fotocamere compatte) dispositivi.

Ciò a cui andremo molto probabilmente incontro tra non molti anni, sarà un dispositivo unico, tutto fare, full touch, basato magari su display eInk a colori (o anche Amoled), che farà alla perfezione tutto quanto fanno gli attuali eReader, senza stancare gli occhi di chi legge e senza gli attuali limiti di visione a “cielo aperto”, combinato alle caratteristiche dei tablet attuali: navigazione su internet, corrispondenza, video giochi, personal assistant, video intrattenimento, magari proiettore, fotocamera, telefonia, video chiamata etc.

Voi che ne pensate? Intanto che ci riflettete su, guardatevi, anzi, godetevi questa mitica pubblicità di fine anni 80!