Consulenza - Sviluppo - Marketing - Formazione

Giacomo Rutili

Tieni qualche istante il mouse sopra al mio nome per aggiungermi su Google+ o seguimi sugli altri social
Giacomo Rutili

come inserire le sotto categorie nei permalink di WordPress

13 aprile 2011, Scritto da , category Tricks, Wordpress

assegnamento categorie articoli

Assegnamento di una sotto categoria ad un articolo di wordpress


Dopo ore di ricerche a vuoto, inutili esperimenti, test e modifiche dei parametri di configurazione di WordPress, installato, configurato, testato e poi rimosso decine di plugin, e dopo aver letto fiumi di articoli, commenti, post su forum, newsgroup e blog su

come inserire le sotto categorie nelle url generate da WordPress

ho finalmente trovato un rimedio.

Ma perché mi sono dato tanta pena per inserire le sotto categorie nelle url? Qual’era il mio problema con WordPress?

Il motivo è nato dal fatto che tutti le url dei post appartenenti non solo ad una categoria principale ma anche ad una relativa sotto categoria, venivano generati semplicemente riportando la categoria parent che è, appunto, la categoria madre.

Ad esempio, se scrivo un nuovo articolo dal titolo Performance appartenente alla categoria Browser ed alla sotto categoria Opera, WordPress, sulla base dei parametri specificati nella sezione impostazioni -> permalink creava una url di questo tipo:

www.giacomorutili.it/browser/performance

Sebbene questo url fosse già piuttosto buono per i motori di ricerca, non era l’ideale, per me, per una corretta ottimizzazione e non rispecchiava correttamente l’albero gerarchico che esisteva per quell’articolo.

Per migliorare le performance in ambito SEO, e per essere più espressivo anche lato utente, l’url che desideravo sarebbe dovuto essere così:

www.giacomorutili.it/browser/opera/performance

In questo modo è molto più percepibile e comprensibile, per l’occhio ed il cervello umano, dedurre che in questa pagina si parla delle performance di Opera piuttosto che delle performance generiche di un qualsiasi browser o di tutti i browser.

Ciò che mancava, dunque, nella creazione del permalink, era la definizione della sotto categoria di appartenenza del post.


Alla fine, Come ho
trovato il rimedio e poi risolto il problema?

Bene, non ci crederete ma, come spesso accade in ambito informatico (specialmente se, per fretta o pigrizia si procede a tentoni piuttosto che studiando libri e manuali) ho risolto… per caso!

In sostanza, a forza di provare a cambiare le impostazioni dei vari plugin SEO, a modificare la struttura dei permalink con nuove macro, a cambiare le assegnazioni di categorie per i singoli post e vedere come esse venivano ricreate nella url, ad un certo punto, per caso, ho assegnato un articolo ad una sotto-categoria senza, però, assegnarlo anche alla categoria madre.

Il risultato è stato esattamente quello tanto desiderato!

In sostanza: se vuoi che i permalink del tuo WordPress ereditino anche il nome delle sotto categorie, associa gli articoli soltanto alla sotto categoria desiderata e non alla categoria principale.

Un consiglio per tutti: evitate di usare nomi troppo lunghi per categorie e sotto categorie ed evitate di andare troppo in profondità con queste ultime!

  • Ciao Giacomo, mi sono imbattuto in questo tuo post… come suggerisci te si risolve il problema di avere ottime url ma, su tutti i siti wordpress, avviene questa cosa:

    http://www.giacomorutili.it/blog/corso/html/

    http://www.giacomorutili.it/blog/html/

    Ovvero hai una stessa identica pagina raggiungibile da 2 indirizzi diversi perchè non funziona il redirect, te per caso hai idea di come risolvere il problema?

    grazie

  • non è questione di redirect ma di come vengono creati i path da wordpress.
    In questo caso, in effetti, il risultato non è molto bello a vedersi ma lavorando sul file robots si può evitare che i motori di ricerca vedano un certo tipo di percorsi in modo da evitare contenuti duplicati, problema tipico di WP e che porta a penalità da parte dei motori.