Consulenza - Sviluppo - Marketing - Formazione

Giacomo Rutili

Tieni qualche istante il mouse sopra al mio nome per aggiungermi su Google+ o seguimi sugli altri social
Giacomo Rutili

Opera task manager

21 maggio 2015, Scritto da , category Opera

Sei¬†tra i tanti (o pochi, dipende dai punti di vista ūüôā che, come me, amano il browser della casa norvegese e che lo usano tutti i giorni? Allora questo articolo fa per te!

Forse non lo sai, infatti, ma Opera, da quando ha sposato il progetto Chromium, e introdotto Webkit (poi Blink) come motore di rendering, adotta molte delle soluzioni del ben pi√Ļ popolare browser Chrome.

La funzionalità di cui ti voglio parlare oggi è il gestore risorse, utile per sapere quanta memoria RAM e quanto utilizzo di CPU occupano le schede aperte ed i plugin in esecuzione.

Trovare il task manager, per√≤, non √®¬†facile perch√© √® stato¬†nascosto sotto una voce di menu¬†presente in¬†“Altri strumenti” del menu principale.

Trovata questa voce, baster√† accedere al¬†sotto menu e spuntare l’opzione “Mostra il menu per gli¬†sviluppatori”.

opera browser menu sviluppatori

Una volta fatto questo, nel menu principale comparir√† una nuova voce,¬†“Sviluppo”. Da¬†qui baster√† aprire il sotto menu e cliccare sulla voce “Gestione risorse”, come indicato nell’immagine seguente.

opera browser gestione risorse

A questo punto apparirà una finestra che mostrerà tutte le tab ed i plugin in funzione, il loro utilizzo della RAM e della CPU.

misuratore risorse opera browser
Questo strumento, oltre ad essere prezioso per gli sviluppatori, √® utilissimo¬†anche perch√© ci permette di terminare uno o pi√Ļ processi, qualora questi dovessero risultare molto pesanti, instabili o particolarmente bisognosi di potenza di calcolo.

Fatene buon uso!

  • marco

    articolo interessante,una domanda,Opera adesso che che è basato su Chromium dispone di una sandboxing sempre attiva come in Chrome.

    • le tab vengono avviate in processi separati, come hai visto dall’immagine del task manager.
      Non sono sicuro, però (su forum e community non ho trovato riscontro) che esista una sandbox implementata come in Chrome

      • Marco

        grazie,ti ho posto la domanda perch√© curiosando sul forum di Comodo alcuni utenti affermavano che tra Comodo Dragon ( in teoria uno tra i browser pi√Ļ sicuri…in teoria.. ūüôā ) e Opera non c’era molta differenza riguardo la sicurezza
        perché tutti e due avevano la sandbox di chromium,a parte questo pure io non ho trovato altre informazioni.

        • pu√≤ darsi dalle prossime versioni ūüôā
          Come ti trovi con Comodo?

          • Marco

            Quando navigo nei siti che visito sempre e so che sono sicuri uso Opera,quando vado un p√≤ “all’avventura” uso il Drago che pur essendo a prima vista un clone di Chrome ha alcune funzioni aggiuntive sulla sicurezza come come i controlli aggiuntivi sui certificati di sicurezza digitali ssl, premetto che io non sono un informatico dico solo quello che leggo in giro :),unica pecca secondo me…un po lenti a rilasciare aggiornamenti,anche se ultimamente le cose stanno migliorando.. ciao.

          • ūüôā